“Music, once admitted to the soul, becomes a sort of spirit, and never dies." (Edward Bulwer Lytton)

© 2019 Blue Spiral Records s.r.l.s. All rights reserved except specific authorization.

  • Black Icon iTunes
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon Amazon

La ricerca dell’autocoscienza è stata il punto di partenza di "Dangerous Journeys", un'opera di natura piuttosto introspettiva, di carattere frammentario, che porta l'ascoltatore (cioè il viaggiatore) in vari viaggi in cui l'immaginazione è un elemento sempre presente.
In questo breve album vengono rappresentati diversi viaggi (metaforici), che si riferiscono ai pericoli e alle sottigliezze del viaggio nella propria mente, mentre si cerca di raggiungere un livello profondo di consapevolezza di sé. In ogni viaggio, l'ascoltatore / viaggiatore è invitato a seguire un nuovo percorso verso la scoperta interiore, affrontando pericoli e paure, ma anche apprezzando la bellezza, la finezza e la forza che si nascondono all'interno di ogni nuovo percorso della ricerca. Pericolo, paura, bellezza, finezza, forza, caratteristiche che pervadono l'immaginazione e formano i mattoni di sogni e creazioni artistiche.
Questi viaggi introspettivi terminano quando viene raggiunta la "consapevolezza di sé" (“Self-Awareness" non a caso è l'ultima traccia dell'album) e all'ascoltatore / viaggiatore è consentito concludere che ogni sogno, ogni atto di creazione artistica, è un viaggio verso il sé interiore e un percorso verso l'autoconoscenza.

 

Credits

Pianoforte: J.Alex Dias

Mix e Master: BSR Studio

Artwork: BeatArt

0
  • Black Facebook Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Instagram Icon
  • Nero Twitter Icon